Centri storici da vivere e far rivivere

Il parcheggio multipiano che sorgerà a Borgo Maggiore in Piazzale Campo della Fiera, la cui realizzazione è stata assegnata tramite bando di concorso dalla Segreteria di Stato per il Territorio, non sarà un semplice luogo di sosta per auto e bus ma porterà con sè un obiettivo di riqualificazione capace di abbracciare tutto il territorio.

Un'infrastruttura strategica in grado di valorizzare i due centri storici entrati a far parte del Patrimonio UNESCO: quello di Borgo Maggiore, che finalmente potrà far emergere le proprie peculiarietà, e quello di San Marino Città che beneficerà di una migliore accessibilità e relativo decongestionamento del traffico.

Dalle attività commerciali e turistiche, dalla ristorazione alla realizzazione di eventi, la possibilità di vivere appieno i centri storici di Borgo Maggiore e San Marino Città contribuirà a mantenerli vitali e ad esprimere le proprie innate potenzialità.

CONNESSIONI PEDONALI - Tutti i piani dell’autorimessa sono collegati attraverso scale e ascensori al Piazzale Campo della Fiera,al Piano di ingresso alla funivia, al Piano dei Servizi sanitari, al piano di via O.Scarito.
Oltre al collegamento funzionale, il progetto intende enfatizzare la connessione tra parcheggio, piazzale autobus e Centro Storico di Borgo Maggiore. A tal fine viene proposta una gradonata in pietra che salga con lieve pendenza (13%) dal Campo della Fiera ai vari terrazzamenti (Funivia, Centro Servizi), sottopassi via O. Scarito e arrivi direttamente all’imbocco di Piazza Grande accompagnando quindi i fruitori nel cuore di Borgo.

DESCRIZIONE DEL PROGETTO E DATI -
430 POSTI AUTO, 4/6 STALLI BUS, 530 MQ SERVIZI, BAGNI PUBBLICI, HALL DI ATTESA PER STAZIONE AUTOBUS

L’edificato si sviluppa su una superficie complessiva coperta pari a mq 12.500 che ospitano i 530 mq a Servizi, un’autorimessa a box per residenti (circa 700 mq) e l’autorimessa principale, distribuita su 5 livelli connessi.
In osservanza al tema di sicurezza antincendio le autorimesse saranno divisein 3 compartimenti separati da opportuni portoni REI normalmente aperti. Tutti i piani avranno areazione diretta verso l’esterno, paesaggisticamente mitigata da ampie strisce perimetrali.
destinate a verde pensile (saranno piantumate con essenze arbustive e arboree rustiche locali a bassa manutenzione; tali areazioni permettono di non essere obbligati all’installazione di impianto di spegnimento automatico tipo sprinkler).

I 3 collegamenti verticali, costituiti da scale e ascensori, debitamente compartimentati e dotati di aree di calma per portatori di handicap, sono collocati in modo da garantire facilità di accesso e si affiancano alle numerose uscite a ciascun piano.

SOSTENIBILITA' AMBIENTALE - La struttura tenderà ad un basso utilizzo e consumo di fonti non rinnovabili secondo il principio di sostenibilità attualmente in uso, ciò sia in fase di costruzione che di gestione e di smontaggio a fine vita. L’autorimessa è infatti progettata in modo che luce naturale e ventilazione naturale contribuiscano sensibilmente alla riduzione di impianti di illuminazione e antincendio.
Inoltre la conformazione a gradoni dell’edificio permette una facile raccolta delle acque piovane in apposite vasche (capacità 500 mc). L’acqua così accumulata, oltre a ritardare il deflusso nelle caditoie in caso di fenomeni temporaleschi violenti (ormai frequenti), potrà essere riusata per scarico bagni o per irrigazione delle parti verdi pensili del complesso

Inizio lavori previsto per il 2020