Rapporti Internazionali

La politica estera della Repubblica di San Marino si basa su una tradizionale neutralità definita "attiva" per il suo costante coinvolgimento nelle questioni internazionali. San Marino intrattiene relazioni diplomatiche con 120 Paesi ed è Stato membro delle principali organizzazioni internazionali quali l'Organizzazione delle Nazioni Unite e le sue istituzioni, fra cui FMI, Banca Mondiale e OMS; l'OSCE, il Consiglio d'Europa, ivi compresi GRECO e MONEYVAL;  il Global Forum dell’OCSE sulla trasparenza e lo scambio di informazioni in materia fiscale.

Accordi contro le Doppie Imposizioni Fiscali e Accordi per la Promozione e Protezione degli Investimenti
L'importante impegno del Paese a favore dell'adeguamento ai più alti standard internazionali in materia di trasparenza ha portato San Marino a dotarsi di un’ampia rete di accordi in ambito fiscale; attualmente sono in vigore  22 accordi contro le doppie imposizioni fiscali (DTA) conformi agli standard OCSE (Austria, Azerbaijan, Barbados, Belgio, Cipro, Croazia, Georgia, Grecia, Italia, Liechtenstein, Lussemburgo, Malaysia, Malta, Portogallo, Qatar, Romania, Saint Kitts and Nevis, Serbia, Seychelles, Singapore, Ungheria e Vietnam) e 8 accordi per la promozione e la protezione degli investimenti (PPI) (Albania, Azerbaijan, Bosnia e Erzegovina, Bulgara, Cipro, Croazia, Malesia, Ucraina).
Inoltre, sono in vigore 29 accordi sullo scambio di informazioni in materia fiscale (TIEA)
Tabella Convenzioni contro le doppie imposizioni fiscali

OCSE
Nel 2013, San Marino ha sottoscritto la Convenzione multilaterale dell’OCSE e del Consiglio d’Europa sulla mutua assistenza amministrativa in materia fiscale, in vigore per San Marino dal 1° dicembre 2015. Clicca qui per visionare il documento
Il 29 ottobre 2014, San Marino ha sottoscritto, unitamente ad altre 50 giurisdizioni, l’Accordo Multilaterale fra le Autorità Competenti in materia di Scambio Automatico di Informazioni Finanziarie, aderendo così al Gruppo degli Early Adopters, il gruppo di giurisdizioni che applica i nuovi standard a partire dal 2017.
Nel luglio 2018, la Repubblica ha ricevuto il rating complessivo di Compliant  dal Gruppo di Valutazione fra Pari del Global Forum sulla Trasparenza e lo Scambio di Informazioni a Fini Fiscali.
In ottobre 2018 San Marino ha firmato l’Accordo Multilaterale fra Autorità Competenti per lo Scambio di Rendicontazioni Paese per Paese, in ottemperanza alle disposizioni dell’OCSE nell’ambito della lotta al fenomeno dell’erosione della base imponibile attraverso lo spostamento degli utili (Base Erosion and Profit Shifting - BEPS). Clicca qui per visionare il Decreto - Legge 28 giugno 2018 n.76

MONEYVAL /GAFI
L'attuale regime di lotta al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo (AML/CFT) risulta conforme alle raccomandazioni del Gruppo d’Azione Finanziaria Internazionale (GAFI) ed alle pertinenti direttive e regolamentazioni dell'Unione Europea.

UNIONE EUROPEA
San Marino non è Stato membro dell'Unione Europea. Le relazioni tra la Repubblica e l'Ue si basano su un Accordo di Cooperazione e Unione Doganale in vigore dal 2002. Sono in corso negoziati per la conclusione di un accordo di associazione con l'Unione Europea, volti ad assicurare – per le materie comprese nel futuro Accordo – la piena equivalenza della Repubblica rispetto agli Stati membri.
Dal 2012 è in vigore il nuovo Accordo Monetario tra San Marino e l'UE e dal febbraio 2014 San Marino è inserita nell’Area Unica dei Pagamenti in Euro (SEPA).
L'8 dicembre 2015 è stato sottoscritto un "Accordo tra l'Unione Europea e la Repubblica di San Marino sullo scambio automatico di informazioni finanziarie per migliorare l'adempimento fiscale internazionale", in vigore dal 2016. Tale accordo, che costituisce un Protocollo di modifica all'Accordo del 2004 sulla tassazione dei redditi da risparmio, recepisce lo Standard Globale sullo Scambio Automatico di Informazioni Finanziarie  adottate dall'OCSE. 
L'1 giugno 2016 è entrato in vigore il Protocollo di modifica dell'Accordo tra la Comunità Europea e la Repubblica di San Marino che stabilisce misure equivalenti a quelle definite nella Direttiva 2003/48/CE del Consiglio in materia di tassazione dei redditi da risparmio sotto forma di pagamenti di interessi. Per approfondimenti clicca qui

GRECO

San Marino ha aderito al Gruppo di Stati del Consiglio d’Europa contro la Corruzione (GRECO) nell’agosto del 2010. L’adesione al GRECO e l’attenzione al tema della corruzione sono inserite nel quadro di un forte impegno del Paese teso ad adeguare la normativa e la prassi interne agli standard internazionali in materia di lotta al riciclaggio e al finanziamento del terrorismo, scambio d’informazioni fiscali e trasparenza del sistema economico-finanziario.

ITALIA
In virtù della sua posizione geografica di Stato enclave della Repubblica Italiana, le relazioni istituzionali ed economiche con l’Italia hanno sempre avuto per San Marino un’importanza particolare.
A testimoniare le costanti ed eccellenti relazioni sono i numerosi accordi bilaterali in vigore, fra i quali particolarmente importanti sono la Convenzione contro le doppie imposizioni fiscali in data 21 marzo 2002, il Protocollo di modifica della stessa in data 13 giugno 2012 e l’Accordo di cooperazione economica in data 31 marzo 2009 che riguarda diversi settori. Per approfondimenti clicca qui

Convenzioni contro doppie imposizioni