Incentivi occupazionali

Bonus assunzioni per gli iscritti alle liste di avviamento al lavoro 
Si prevedono degli incentivi sulla retribuzione crescenti nel tempo, in modo tale che l'impresa investa sul lavoratore:

- 1° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga il 2% della retribuzione al datore di lavoro;
- 2° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga il 4% della retribuzione al datore di lavoro;
- 3° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga il 6% della retribuzione al datore di lavoro;
- 4° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga l'8% della retribuzione al datore di lavoro.

Tali incentivi sono dimezzati se l'assunzione avviene a tempo determinato. 

Sono previsti sgravi contributivi del 20% per tre anni. 

L'Apprendistato 
E' riservato a:
1) giovani di età compresa tra l'assolvimento dell'obbligo scolastico ed i 30 anni di età;
2) inoccupati da almeno 3 mesi;
3) disoccupati che cambiano la propria mansione in relazione al titolo di studio.

Assunzione con contratto a tempo indeterminato con durata dell'apprendistato a seconda del livello inquadrato, ovvero:
- 6 mesi per la 2° categoria prevista dal Contratto Collettivo (con possibilità di proroga della durata);
- 12 mesi per la 3° categoria prevista dal Contratto Collettivo (con possibilità di proroga della durata);
- 24 mesi per la 4° categoria prevista dal Contratto Collettivo (con possibilità di proroga della durata).

Durante l'apprendistato il datore di lavoro corrisponde:
- per il primo semestre il 70% della retribuzione; 
- per il secondo semestre il 75% della retribuzione; 
- per il secondo anno 80% della retribuzione;
- per il terzo anno l'90% della retribuzione. 

E' previsto uno sgravio contributivo del 50% per sempre, che potrà diventare del 100% qualora l'assunzione sia legata ad un dipendente che ha svolto un corso presso il CFP (Centro Formazione Professionale). 

Incentivi categorie deboli 
Tali incentivi vengono erogati qualora l'impresa assuma delle persone dalle seguenti categorie deboli e donne: 

a) inoccupato o disoccupato continuativamente da almeno tre mesi, elevati a dodici mesi in caso di lavoratore dimessosi volontariamente dal precedente posto di lavoro, senza calcolare le eventuali prestazioni di lavoro accessorio/occasionale e che non percepisce ammortizzatori sociali;
b) disoccupato che abbia compiuto i cinquanta anni di età;
c) con una invalidità certificata pari o superiore al 40%;
d) donna in reinserimento lavorativo dopo il periodo di astensione obbligatoria previsto per legge per maternità o adozione, fino al compimento del terzo anno di età del bambino;
e) donna iscritta alle liste di avviamento al lavoro a tempo parziale che venga assunta per un nuovo lavoro per un numero di ore settimanali inferiore a 25.

Per le categorie di cui sopra, gli incentivi in caso di assunzione a tempo indeterminato sono così ripartiti: 
- 1° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga il 17% della retribuzione;
- 2° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga il 19% della retribuzione;
- 3° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga il 21% della retribuzione;
- 4° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga il 23% della retribuzione.

Gli incentivi in caso di assunzione a tempo determinato sono così ripartiti:
- 1° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga il 12% della retribuzione;
- 2° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga il 14% della retribuzione;
- 3° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga il 16% della retribuzione;
- 4° anno: la Cassa Ammortizzatori eroga il 18% della retribuzione.

Visita il sito dell'Ufficio del Lavoro di San Marino: http://www.ufficiodellavoro.sm/on-line/home.html