Le imprese informano: Bioscience Institute s.p.a.

Simposio a Roma sulla sicurezza nello sviluppo di terapie cellulari

    La dottrina scientifica internazionale ha da tempo acclarato il valore delle cellule staminali quale strumento per la cura di patologie per le quali non esistono terapie alternative. Altrettanto, è stata certificata la centralità dell'utilizzo delle cellule staminali quale strumento della cosiddetta "medicina rigenerativa”. Dati questi presupposti, il dibattito ora si è spostato sul tema della sicurezza e delle garanzie necessarie per il reale impiego di cellule umane manipolate in laboratorio. In questa prospettiva, Bioscience Institute, una delle cell factories più importanti d'Europa, avvalendosi della direzione scientifica dell'Ospedale Niguarda di Milano, ha voluto creare un momento di confronto capace di mettere in relazione le maggiori esperienze nazionali e internazionali in questo ambito. Il simposio che prende il via oggi a Roma è dedicato al tema "La sicurezza nelle terapie avanzate” (Sala del Cenacolo della Camera dei Deputati) formula che riassume l'importanza di precisare limiti e protocolli di questo aspetto della ricerca. Molteplici gli argomenti cruciali per lo sviluppo dell'impiego terapeutico di cellule umane che verranno dibattuti dai maggiori esperti e studiosi di terapie cellulari. Di particolare interesse la presenza del prof. Camillo Ricordi della Miami Miller School of Medicine, lo scienziato italoamericano protagonista della rivoluzionaria tecnica capace, attraverso il trapianto di isole pancreatiche, di rigenerare il pancreas superando il ricorrente problema del rigetto. Tra gli altri partecipanti, Pasquale Cannatelli, direttore generale Ospedale Niguarda di Milano; on. Giuseppe Palumbo, presidente della XII Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati; on. Francesco Stagno d'Alcontres, componente XII Commissione Affari Sociali Camera dei Deputati; Luigi Frati, Rettore Università "La Sapienza” di Roma; Cinzia Marchese, direttore del Laboratorio di Biotecnologie Cellulari Università "La Sapienza” di Roma; Carlo Ventura, direttore Laboratorio di Biologia Molecolare e Bioingegneria delle Cellule Staminali dell'Università di Bologna e direttore scientifico Bioscience Institute; Nicolò Scuderi, direttore della Cattedra di Chirurgia Plastica e Ricostruttiva ed Estetica dell'Università "La Sapienza” di Roma; Giuseppe Novelli, preside Facoltà di Medicina e Chirurgia – Università "Tor Vergata” di Roma; Alessandro Nanni Costa, direttore Centro Nazionale Trapianti; Cristina Pintus, Agenzia Italiana del Farmaco; Laura Nicolini, Istituto Superiore di Sanità; Bruno Azzena, Azienda Ospedaliera di Padova; Maura Ferrari, IZSLER. L'organizzazione è stata curata da BioSkills. Ufficio Stampa Bioscience Institute s.p.a.