Organizzazione Sammarinese degli Imprenditori

"L'impresa vuole l'Europa”

Il mondo economico e l'impresa vogliono l'Europa, di fronte allo stallo di relazioni economiche con l'Italia, che si tramutano in uno scenario di incertezza per l'impresa, per i piani di sviluppo industriale, per i piani commerciali con i vari paesi e per tutti gli interscambi, l'Europa permetterebbe alle imprese di bypassare questo collo di bottiglia.  La classe politica è in ritardo e deve fare il suo lavoro, perché non ha dato sufficiente dignità e importanza al tema dell'Europa, sempre tenuta in secondo piano e che non ha mai visto da parte della Repubblica di San Marino un percorso strutturato di dibattito interno ed esterno sull'Europa. OSLA ha colto nei suoi Associati queste indicazioni. Far parte dell'Unione Europea come Malta e Cipro per tutelare il fatto di essere piccoli e con le nostre peculiarità. San Marino dovrebbe entrare nell'Unione Europea con le DEROGHE che si addicono ad un piccolo Stato. OSLA sta partecipando con le altre Associazioni ed organizzazioni ad un tavolo tecnico promosso dalla Segreteria di Stato per gli Affari Esteri per evidenziare tecnicamente vantaggi e svantaggi di un eventuale adesione. Ci sembra un iniziativa valida che dovrà dare a breve dei risultati utili alle valutazioni sull'Europa. Pare anacronistico che in uno Stato come la Repubblica di San Marino, storicamente proiettata al mantenimento della propria sovranità anche economica attraverso le relazioni diplomatiche, si sia arrivati internamente ad aver attivato lo strumento del referendum propositivo per una così sensibile e fondamentale decisione nazionale. UFFICIO STAMPA OSLA