ECOMERCATALE 2009: ha chiuso con soddisfazione la fiera della sostenibilità

Riscontrato molto interesse da parte dei visitatori.

Image


 
  “Il grande afflusso di visitatori conferma ancora una volta la validità e l’attualità dell’iniziativa Ecomercatale, che non solo ha avuto il merito di richiamare l’attenzione della cittadinanza sulle tematiche della sostenibilità, ma che ha dato nuova linfa al centro storico di Borgo Maggiore, da sempre punto di incontro dei sammarinesi”. Questo il commento di Simona Michelotti, Presidente della Camera di Commercio, a conclusione della seconda edizione della fiera delle energie eco-compatibili.
Un weekend intenso, ricco di eventi, che ha saputo magistralmente conciliare la parte espositiva – che ha visto la presenza di numerosi stand di imprese sammarinesi e del circondario operanti nei settori del risparmio energetico, della bioedilizia, del riciclaggio e del compostaggio dei materiali – con la parte ludico-culturale della manifestazione.
I visitatori hanno potuto vedere da vicino una vasta gamma di soluzioni eco-compatibili: dalle auto elettriche alle energie alternative quali le biomasse e gli impianti a pellet, gli impianti fotovoltaici ed eolici, fino alla presenza di compagnie di servizio energetico, ai serramenti e costruzioni per l’abbattimento termico oltre a tante altre proposte riguardanti le energie rinnovabili e relative tecnologie.
L’organizzazione, a cura della Camera di Commercio, del Coordinamento Agenda 21 San Marino e della Giunta di Castello di Borgo Maggiore, ha voluto porre un accento particolare sulla necessità di un vero e proprio radicamento della cultura della sostenibilità, che non deve essere solamente appannaggio delle nuove generazioni, ma che tocca in prima persona ognuno di noi a prescindere dall’età.

“Siamo soddisfatti dell’esito dell’iniziativa – dichiara Emanuele Guidi del Coordinamento Agenda 21 San Marino – che ancora una volta ha messo sotto i riflettori l’esigenza di una crescita sostenibile del pianeta, che dipende dall’impegno di ognuno di noi. Un’assunzione di responsabilità condivisa e partecipata che sta proprio alla base della costituzione di Agenda 21”.
Ciascun individuo infatti può dare il proprio contributo alla costruzione di un mondo più pulito, prendendo coscienza dell’impatto che ogni gesto quotidiano riflette sull’ambiente.
Un messaggio forte e chiaro, più volte rimarcato durate gli spettacoli teatrali a cui tantissimi bambini hanno attivamente partecipato, entusiasmandosi per le divertenti avventure di nonno Antenore e Tony in Africa, o  in compagnia di Fernando lo Spaventapasseri.
Una presenza attiva anche quella dei meno giovani, che hanno messo alla prova la loro cultura ambientale rispondendo ai quiz di Gilberto Gattei e Franz Campi, che con la loro simpatia hanno saputo mantenere viva l’attenzione sulle tematiche di Ecomercatale, e prendendo parte ai numerosi laboratori.
“Ancora una volta la sinergia della Giunta di Borgo con la Camera di Commercio e Agenda 21 è riuscita a realizzare un’importante occasione di incontro e di crescita culturale” ha dichiarato Sergio Nanni , Capitano di Castello di Borgo Maggiore.
Insomma, un bilancio più che positivo per l’evento che avvicina la nostra Repubblica di un ulteriore passo verso la green economy,  antidoto efficace contro l’imperversante crisi economica e  approccio innovativo alla crescita armoniosa del nostro pianeta.
L’iniziativa è stata realizzata con il patrocinio delle Segreterie di Stato per la Cultura , per l’Industria, per la Sanità , per il Territorio, per il Turismo; con la collaborazione dell’Ufficio Attività Sociali e Culturali, dell’Istituto Musicale Sammarinese, ANIS, OSLA, UNAS, USC, USOT e dell’Azienda Autonoma di Stato per i Servizi Pubblici; con il contributo di Banca di San Marino, Leasing Sammarinese e dell’Ente Cassa di Faetano.