Diplomatico giapponese nuovo capo IAEA

Yukiya Amano succederà a Mohammed ElBaradei

Image

   
Un diplomatico giapponese dalla consolidata esperienza in materia di disarmo e non proliferazione nucleare, sarà il nuovo capo dell’IAEA (l’agenzia ONU che si occupa di supervisione sulla sicurezza nucleare), in seguito a un voto che lo ha visto prevalere su altri due candidati.

Il Consiglio dei Governatori dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica, riunito a Vienna, ha designato Yukiya Amano come nuovo Direttore Generale, che succederà a Mohammed ElBaradei, il cui mandato scadrà alla fine di novembre.

Amano è stato eletto con 23 voti a favore, che gli hanno garantito la necessaria maggioranza dei due terzi dei 35 membri del Consiglio, sconfiggendo il sudafricano Abdul Samad Minty e lo spagnolo Luis Echayarri. Il belga Jean-Pol Poncelet e lo sloveno Ernest Petric avevano già ritirato le proprie candidature.

Amano, 62 anni, attuale ambasciatore del Giappone all’Organizzazione Internazionale di Vienna e membro del Consiglio dei Governatori dell’IAEA, diviene così il quinto Direttore Generale nella storia dell’AIEA.

L’ambasciatore ha svolto un ruolo attivo nelle trattative di importanti strumenti internazionali per la politica energetica nel campo del disarmo e non proliferazione nucleare, e ha ricoperto in precedenza la posizione di Direttore Generale del Dipartimento Scientifico, del Controllo delle Armi e dell’Energia Nucleare.
 
UNRIC
United Nations Regional Information Centre for Western Europe