Approvata la Finanziaria italiana

Confermata proroga della franchigia frontalieri


 Image


Ripristinata la franchigia di 8 mila euro per i redditi dei lavoratori frontalieri. Il via libera definitivo alla legge Finanziaria 2008 è arrivato dal Senato nella mattinata di venerdì 21 dicembre. Ed è arrivato in fondo al lungo iter legislativo anche l’emendamento, inserito nella stessa legge finanziaria, che reintroduce per gli anni 2008-2009-2010 una quota esente di 8mila euro del reddito dei lavoratori frontalieri sottoposto a doppia imposizione.  


Emendamento fortemente sollecitato dal Comitato Sindacale Interregionale San Marino - Emilia Romagna - Marche, il quale è stato presentato lo scorso mese di ottobre dal Senatore Claudio Micheloni, con la firma e il sostegno anche del Presidente della Commissione Bilancio del Senato Giorgio Benvenuto e di altri 11 senatori.


“È stata evitata una grave ingiustizia - affermano il Segretario Confederale CSdL Gilberto Piermattei e il Segretario della Federazione Industria della CDLS Giorgio Felici - ai danni di migliaia di lavoratori frontalieri, che avrebbe anche provocato un colpo durissimo al mondo del lavoro e all’intera economia sammarinese. Tuttavia, la conferma della franchigia a 8 mila euro raggiunta con l’approvazione della legge finanziaria, resta un risultato minimo.”


Il CSIR San Marino, Emilia Romagna, Marche, per raggiungere l’obiettivo di sganciare il trattamento fiscale dei lavoratori frontalieri dalle incertezze della Legge Finanziaria, impegnando tutti i soggetti interessati, in particolare il Governo italiano e quello sammarinese, affinché la questione della tassazione concorrente dei lavoratori residenti in Italia occupati a San Marino venga  risolta in maniera strutturale e definitiva da un provvedimento legislativo specifico del Parlamento italiano. In tal senso, saranno coinvolti prioritariamente tutti i parlamentari italiani eletti nelle zone confinanti con San Marino.


Nello stesso tempo, nell’ambito della soluzione strutturale che va data al trattamento fiscale dei lavoratori frontalieri, si dovrà necessariamente provvedere ad aumentare l’importo della franchigia, ferma a  8 mila euro ormai da 4 anni, ossia un valore assolutamente inadeguato di fronte all’erosione dell’inflazione. È dunque necessario intervenire per aumentare sensibilmente questa soglia di esenzione”.


Comunicato stampa:
Centrale Sindacale Unitaria
CSIR San Marino - Emilia Romagna - Marche