Le imprese Informano: Rimini Fiera

I numeri del 2007, le novità per il 2008

Image


 


Un volume di fatturato di circa 81 milioni di euro, 10.540 espositori, quasi un milione e mezzo di visitatori, oltre 1 milione di metri quadrati venduti.
Il presidente di Rimini Fiera Lorenzo Cagnoni ha snocciolato con soddisfazione i dati salienti del 2007. Un anno importante sotto diversi aspetti.
Innanzitutto per l’apertura del cantiere del nuovo Palacongressi di Rimini: opera ambiziosa, del valore di 108 milioni di euro, che dovrà operare in sinergia con il Polo fieristico.
Cagnoni si augura che i lavori terminino entro il 2008, come previsto.
Buone nuove anche sul fronte societario, con l’acquisizione della società fieristica Exico e la joint venture con Padova Fiere: che porterà al lancio della manifestazione Spazio, evento importante nel settore dei mobili.
Sul piano dei prodotti l’anno che sta per concludersi ha visto le prime edizioni del Sib forum e del Key Energy: la mostra internazionale per l’energia e lo sviluppo ecocompatibile.
Ma sarà il 2008 l’anno cruciale con 8 nuovi eventi in calendario e il ritorno di due grandi manifestazioni biennali: il SIB, la Fiera più importante nel campo dello spettacolo e dell’intrattenimento, e Tecnargilla. Previsto – per il Gruppo Rimini Fiera – un aumento del fatturato del 12% nel nuovo anno.
Dati che porteranno il Polo riminese immediatamente alle spalle di Milano e Bologna.
E proprio con l’ente fiera del capoluogo felsineo è in programma un’alleanza.
Forse addirittura una fusione che porterebbe alla nascita di un vero e proprio colosso del settore, in grado di fare la voce grossa anche all’estero.
A gennaio potrebbero esserci novità, nel frattempo i colloqui tra i rispettivi vertici continuano.
Altro obiettivo strategico, oltre alla realizzazione del Palacongressi, è quello di internazionalizzare la vocazione di Rimini Fiera. Realizzando – tra le altre cose – partnership con i Paesi dell’Est Europa.