Le imprese informano: Ali Parquets

Nuovo show room, le attività di formazione, le tendenze di mercato

Image   L’azienda organizza corsi specifici per architetti, rivenditori e posatori da oltre 10 anni
Ali Parquets, formazione vincente

E lo show room di Gualdicciolo è stato oggetto di un sensibile restyling
Un’oasi di piacere per gli occhi, un luogo di ricerca, di costanza, come un adagio che cresce, lentamente, fino a formare un intreccio di colori e fantasie.
Nello show room di Ali Parquets, a Gual­dic­ciolo, si respira l’odore e l’anima del legno: si passa da tonalità più chiare, come l’acero, a quelle più brune, come l’iroko o il teak, a quel­le rosse, fino a quelle più scure, con provenienze diverse, come A­sia e Africa, ma anche Sud America. Grazie agli intarsi, poi, si pos­sono creare pavimenti unici: motivi esteticamente gradevoli, come una cornice intorno al perimetro di una stanza o particolari disegni geometrici.
Per ottenere intarsi particolari, si abbinano essenze di diverso colore in armonia fra loro.
L’azienda sammarinese, unica pro­duttrice di parquet del territorio, in questo scorcio di fine anno apre l’agenda degli impegni e racconta le proprie iniziative.
A partire dalla ristrutturazione dello show-room, segno di una precisa volontà di rimodernamento, un luogo in cui i professionisti del settore possono confrontarsi e osservare le novità.
Ali Parquets da oltre 10 anni organizza una serie di corsi di formazione ad hoc.
 “Una volta ogni due mesi - raccontano i vertici dell’azienda -, inviamo una circolare in cui vengono presentate alcune iniziative. Sono corsi specifici rivolti a ingegneri, architetti, po­sa­tori e rivenditori, in cui si parla del mondo del legno a 360°: prodotti da pavimento, tecniche di po­sa, nuovi materiali, etc”.
La qualità del prodotto duetta con la qualità della formazione: al fianco dell’eccellenza del legno, un adeguato e approfondito know-how sulle tecniche impiegate: co­me si fa un pavimento in par­quet a regola d’arte, le proble­ma­ti­che che si devono affrontare nella mes­sa in po­sa, le casi­sti­che, le tipologie del ma­teriale, le nuove linee.
Il tutto perché, conferma Ali ­Par­­­­quets, “il mercato è visibilmente cambiato”. Circa 15 anni fa i massetti venivano creati dalle imprese edili e solo in un secondo momento gli operai specializzati effettuavano la posa, in un clima di scarsità di informazioni, tecnologia e cultura.
Negli ultimi tre lustri il com­parto ha fatto balzi da gigante. Oggi infatti, attraverso un lavoro capillare di formazione e miglioramenti, chi opera deve sapere ogni dettaglio: uso delle guaine, miglior utilizzo di materiali e tecnologie, etc.
Un mo­dus operandi che trova terreno fer­ti­le nei corsi organizzati da Ali Par­quets.   
 
Il legno è un materiale naturale, con variazioni cromatiche e di venatura che rendono tutti gli elementi differenti tra di loro, e con un aspetto cangiante che si modifica a seconda dell’angolo visivo.
E soprattutto garantisce una lunghissima durata nel tempo.
Un esempio, le pavimentazioni di Palazzo Pubblico.
Nel 1992 l’a­zie­n­da è stata chiamata a conservare, all’interno di un’opera di restauro ad ampio respiro, i secolari pavimenti in legno del palazzo del Governo. Attraverso l’utilizzo di appositi magazzini tecnicamente all’a­van­­guar­­dia con temperatura e umidità costante, il materiale è stato conservato e ricondizionato al meglio per tutta la durata del cantiere.
 La successiva posa ha e­viden­zia­to ancor più le splendide caratteristiche del pavimento originale.
L’offerta di Ali Parquets, anche in virtù del mercato di competenza (l’azienda, attraverso una fitta rete di rivenditori e agenti, opera in tut­ta Europa e in alcuni Pae­si ex­tra­europei), è piuttosto variegata, attenta alle esigenze dei clienti.
L’impegno e il monito­rag­gio delle tendenze del mercato (“Oggi - raccontano - sono molto richiesti i grandi formati”) è una costante e da qualche tempo una delle linee di punta, la “SuperPre ­Mass Li­ving”, è stata implemen­tata con l’inserimento delle specie legnose Doussiè, Iroko e Rovere, con nodi e fiammato con nodi. Anche nel brand “PreMass” l’a­zienda propone offerte eccellenti: ”PreMass Li­ving”nelle specie legnose dous­siè (classe d’aspetto Elite), iroko e rovere in classe d’a­spetto Prima, teak e thermo frassino 190°C in classe d’aspetto Titano. “Tecnicamente - spiegano -, gli elementi della linea ‘Living’ hanno una lieve bisellatura al contorno e vengono forniti spazzolati sia nella versione vernice opaca, completamente finiti, sia nella versione naturale, sulla quale si può eseguire qualunque trattamento in opera”.
Le due linee, recentemente, si sono arricchite entrambe di una nuova gamma di prodotti, de­nominata “Trend”, caratterizzata da “una calda superficie opaca che richiama le antiche finiture a olio e da una lieve bisella­tu­ra sui quattro lati del listello, che evi­den­zia le dimensioni e le caratteristiche intrinseche delle specie legnose proposte”.
da San Marino Fixing
settimanale di informazione economica, finanziaria e politica