Ente di Stato dei Giochi

COMUNICATO STAMPA


    "In relazione alle notizie pubblicate su alcuni organi di stampa in merito al diniego opposto alla richiesta di autorizzazione presentata dalla Camera di Commercio, si intende precisare quanto di seguito.
L’iniziativa riguardava un gioco del tipo “gratta e vinci”; l’Ente di Stato dei Giochi aveva già nei mesi scorsi assunto – di fronte ad analoghe iniziative – l’orientamento di non autorizzare tale tipologia di gioco fino a che non sarà predisposta una disciplina di carattere regolamentare che definisca le modalità di predisposizione dei tagliandi e di svolgimento del gioco, con le relative garanzie e cautele.
Il Consiglio Direttivo, pur consapevole di operare in un contesto non estraneo alle polemiche che da sempre hanno caratterizzato il settore dei giochi nella Repubblica di San Marino, esprime la volontà di continuare ad esercitare le proprie funzioni senza intervenire sulla stampa o comunque in sedi estranee allo svolgimento del proprio operato.
Del resto, l’attività dell’Ente di Stato dei Giochi è assoggettata ad un trasparente e penetrante controllo da parte del Congresso di Stato e del Consiglio Grande e Generale, posto che ciascun componente dei suddetti Organi ha diritto di ricevere copia dei verbali e delle deliberazioni del Consiglio Direttivo in base al disposto dell’art. 5 del Decreto Delegato 13 febbraio 2007 n. 25.
"   San Marino, 14 novembre 2007
Ente di Stato dei Giochi