Nessun viaggio a Vienna per Enzo Donald Mularoni

La deontologia professionale suggerirebbe di documentarsi prima di sbattere in prima pagina notizie non vere.


 Image

"È assolutamente destituita di ogni fondamento la notizia divulgata da una testata locale per cui il presidente della Camera di Commercio Enzo Donald Mularoni si sarebbe recato in questi giorni a Vienna “per incontri con Casinos Austria” finalizzati a concludere “strategici accordi” allo scopo di “mettersi al sicuro da futuri incidenti di percorso della maggioranza”.

- Non vi è motivo - continua la nota del Presidente della Camera di Commercio - per recarsi a Vienna ad incontrare i potenziali nuovi soci individuati dalla Eccellentissima Camera, unico partner della Camera di Commercio in Giochi del Titano spa, senza prima avere raggiunto un’intesa sulle prospettive di sviluppo della stessa.

Fino a prova contraria la Camera di Commercio, per quanto partecipata dallo Stato, non ha mai improntato la sua attività all’esercizio di azioni politiche al servizio di questo o quel governo o gruppo politico ma ha sempre agito con trasparenza nell’esclusivo interesse dell’economia del Paese.

Ancora una volta c’è da chiedersi perché, piuttosto che documentarsi con i diretti interessati ed evitare lo smacco di vedere rettificato o smentito quanto pubblicato, si preferisca sbattere in prima pagina notizie non verificate e probabilmente raccolte in ambienti che hanno interesse a mistificare e manipolare la verità".