Promuovere e valorizzare i prodotti tipici di San Marino

Allo studio un progetto di legge per la tutela e l valorizzazione dei prodotti agroalimentari tradizionali e dei prodotti dell’artigianato artistico-tradizionale.


 
ImageTutelare, valorizzare e promuovere i prodotti agroalimentari ed enogastronomici tradizionali sammarinesi.
E’ il progetto che i Segretari di Stato per l’Industria, l’Artigianato e il Commercio, Tito Masi, per il Turismo e la Cooperazione economica, Paride Andreoli, e per l’Agricoltura, Marino Riccardi hanno illustrato al Congresso di Stato.
La volontà è quella di dare al Paese in tale settore un profilo di alto valore, di interesse e di forte richiamo.
Intenti emersi anche nell’incontro che i tre  Segretari di Stato hanno avuto il 6 agosto scorso con Consorzio Terra di San Marino, Consorzio Vini Tipici di San Marino, Consorzio San Marino 2000, Camera di Commercio, UNAS, OSLA, USOT, USC ed alcune Aziende operanti nel settore.
A tale scopo dovrà essere predisposto un progetto di legge.
Il compito è stato affidato a un Gruppo di lavoro nominato ieri dal Congresso di Stato.
Il Gruppo opererà in collaborazione con i rappresentanti delle associazioni e degli enti già coinvolti e con i Dirigenti degli Uffici interessati (U.G.R.A.A. – Ufficio Turismo – Ufficio Commercio) e dovrà anche fare proposte operative per promuovere i prodotti agroalimentari tradizionali sammarinesi e i prodotti dell’artigianato artistico-tradizionale.
Il termine affidato al Gruppo per consegnare la bozza del progetto di legge e gli ulteriori elaborati è stato fissato entro 90 giorni.
Ufficio Stampa del Congresso di Stato